Le Fiabe di Beda il Bardo

Non è proprio un consiglio letterario quanto un’anticipazione: J.K. Rowling è tornata sulla scena letteraria dopo la conclusione della saga di Harry Potter, proponendo un testo già citato nell’ultimo romanzo della serie, Harry Potter e i doni della Morte.

Si tratta di Le Fiabe di Beda il Bardo, il libro che Albus Silente lascia in eredità a Hermione Granger, che uscirà il 4 dicembre, giorno del compleanno dell’autrice. Tutti i proventi del libro andranno in beneficenza (come già accaduto per i due volumetti Il Quiddich attraverso i secoli, attribuito dall’autrice al fantomatico Kennilworthy Whisp, e Gli animali fantastici: dove trovarli, attribuito all’altrettanto fantomatico Newt Scamander).

Come racconta LaStampa:

Inizialmente la fortunata scrittrice britannica aveva prodotto i suoi racconti in sette copie manoscritte: una acquistata all’asta da Amazon per 4 milioni di dollari, le altre sei regalate dall’autrice ai suoi amici più stretti. «La nuova edizione», ha spiegato Jk Rowling, «include le stesse storie tradotte dal linguaggio runico di Hermione Granger, con mie illustrazioni e alcune note del professore Albus Dumbledore, grazie alla concessione della Hogwarts Headmaster».

Il libro “Le Fiabe di Beda il Bardo” prodotto dalla Bloomsbury Publishing and Scolastic, con l’introduzione della Rowling, sarà venduto al pubblico per 12,99 dollari; le 100mila copie da collezione della Amazon andranno sul mercato a un costo di 100 dollari. La saga di Harry Potter ha appassionato tanti fan in tutto il mondo: i libri della saga hanno venduto oltre 350 milioni di copie e sono stati tradotti in oltre 65 lingue.

Le Fiabe di Beda il Bardo

Conto alla rovescia per Harry Potter!

Conto alla rovescia per Harry Potter

Ormai il conto alla rovescia è agli sgoccioli, poche ore ed il libro sarà nelle mani di migliaia di fan in attesa, alcuni già da un po’ in coda davanti alle librerie. Persino qui in Italia, molti esercizi stanotte resteranno aperti per poter distribuire all’1 le prime copie.

In realtà, già molto si sa a proposito di quest’ultimo capitolo della saga. Gli stessi avvocati della Rowling hanno dovuto ammettere che le pagine scannerizzate che girano da qualche giorno in internet sono autentiche, trafugate dalle copie americane del libro.

Ciò che personalmente non mi spiego è, vista la sete di informazioni dei lettori, vista la facilità a divulgare vere e false indiscrezioni, perché diamine quest’ultimo libro non è stato distribuito in contemporanea in tutto il mondo nelle varie lingue, com’era accaduto con l’ultimo? In questo modo vengono inevitabilmente penalizzati i lettori stranieri che rischiano di vedersi anticipare tutto prima di poter avere il testo nella loro lingua, rovinando almeno in parte il piacere della lettura e della scoperta man mano degli avvenimenti!

Personalmente credo mi cimenterò in una lettura in originale, ma nel frattempo dovrò fare accurati slalom tra i siti per evitare di conoscere in dettaglio già in anticipo cosa accadrà! Meno male che arrivano le vacanze: sarò lontana da pc e tecnologie, solo col mio bel libretto tra le mani!!!

P.S.: Vi preannuncio che se qualsiasi commento che anticipi o sveli la trama verrà impietosamente cancellato e l’autore facilmente riceverà una strillettera di reclamo!!!